Orazio Iacono

Laurea in Ingegneria Civile con lode all’Università di Catania, Executive Master in Business Administration alla School of Management  del Politecnico di Milano, Orazio Iacono è nel Gruppo FS dal 1994, ricoprendo vari incarichi di crescente responsabilità.
Muove i suoi primi passi professionali in Piemonte, poi, dal 2000 al 2006, è responsabile esercizio di Rete Ferroviaria Italiana nella Regione Lombardia. Nel 2006 gli viene affidata la Direzione Regionale dell’Emilia Romagna a cui, nel 2009, si aggiunge la Toscana, con la responsabilità di sovrintendere ai Progetti di Sviluppo Tecnologico nel nodo di Bologna per l’attivazione dell’alta velocità ferroviaria. Nel 2010 torna a Milano come responsabile della Direzione Commerciale ed Esercizio Rete dell’intera area Nord e, due anni più tardi, nell’agosto del 2012, arriva a Roma, alla Direzione nazionale. Tra i suoi compiti quello di garantire pianificazione, sviluppo, programmazione e regolazione dell’esercizio ferroviario sull’intera rete nazionale.  E negoziare la vendita delle tracce orarie, per un fatturato di 1.200 milioni di euro, stipulando e gestendo i contratti di utilizzo dell’infrastruttura con le 33 Imprese di Trasporto Ferroviario operanti sulla rete italiana.
Nel novembre del 2014 passa a Trenitalia, come Direttore della Divisione Passeggeri Regionale, struttura centrale da cui dipendono tutte le singole direzioni regionali, che contano oltre 14.500 dipendenti e fanno viaggiare mediamente 1.5 mln di persone al giorno su oltre 6500 treni. Sotto la sua guida le performance di puntualità e regolarità dei treni regionali italiani raggiungono i migliori standard europei, si chiude la gara per l’acquisto di 500 nuovi treni per i pendolari e prende avvio la loro produzione, si siglano nuovi contratti di servizio con le Regioni.
Da settembre 2017 è amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia.

E’ stato membro di diversi CdA: NET – Società Nord Est Terminal; Ferservizi, Sistemi Urbani. Attualmente è consigliere di amministrazione di Busitalia e vicepresidente Agens.